Legislazione

LEGGE 8 marzo 2017, n. 24

Disposizioni in materia di  sicurezza  delle  cure  e  della  persona assistita, nonchè in materia di responsabilità

Chiarisce che la sicurezza delle cure è parte costitutiva del diritto alla salute rafforzando il valore  costituzionale di cui all’art.32  della Costituzione. Il legislatore evidenzia un approccio, relativamente innovativo, rispetto alla sicurezza delle cure non più basato solo sulle competenze e conoscenze del singolo operatore sanitario ,ma sull’organizzazione nel suo complesso e sull’interazione tra tutte le componenti del sistema volta alla prevenzione dei possibili c.d. “incidenti”

Viene creata la figura del Garante del diritto della salute ,funzione che potrà essere affidata dalle Regioni al Difensore Civico adito gratuitamente da ciascun soggetto destinatario di prestazioni sanitarie, direttamente o mediante un proprio delegato, per la segnalazione di disfunzioni del sistema dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria.

Il Difensore civico, qualora verifichi la fondatezza della segnalazione ,dovrà intervenire a tutela del diritto leso con i poteri e le modalità stabiliti dalla legislazione regionale

In ogni Regione è istituito il Centro per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente cui è affidato il compito di raccogliere i dati regionali sui rischi ed eventi avversi e sul contenzioso e di trasmetterli all’Osservatorio nazionale delle  buone pratiche sulla sicurezza in sanità.

Il Responsabile per la Protezione Dati (RPD) di questo ente è Maide Amadori: gli interessati possono contattare l’RPD per tutte le questioni relative al trattamento dei loro dati personali e all’esercizio dei loro diritti rivolgendosi alla struttura ai recapiti usuali ed in forma libera.

 

Legge n° 24 del 2017

Decreto Ministero Salute 02.08.207

polizza assicurativa RC

Relazione risk management